FoxAnimation  

Come uno studente è riuscito a pagarsi gli studi grazie ai Simpson

di - | aggiornato

Sam Hurst, studente londinese alla ricerca di fondi per pagarsi gli studi, è riuscito a racimolare più di 7mila sterline creando un quiz sui Simpson.

18 condivisioni 0 commenti

Condividi

Una storia dal probabile finale a lieto fine in quel di Spring... cioè, a Londra. Sì perché uno studente del posto, tale Sam Hurst, si è trovato costretto ad ingegnarsi pur di riuscire a sostenere economicamente gli studi che lo porteranno ad una laurea in politiche pubbliche e amministrazione. 

D'altronde 13mila sterline non sono poche per un 24enne, che lavora part time solo per riuscire a sostenere i costi dell'affitto e di tutto il resto. Proprio per questo Sam ha pensato bene, come riferito da Metro, di ingegnarsi per arrotondare e riuscire a pagarsi gli studi: la risposta, incredibilmente, è arrivata grazie ai Simpson!

Vota anche tu!

Sareste pronti a disputare un super quiz sui Simpson?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Il quiz sui Simpson: il progetto di Sam Hurst

Un'idea semplice, di base, quella di Sam, che ha organizzato un quiz da pub - pratica molto popolare nel Regno Unito - a tema Simpson: così, grazie a quello che è stato un progetto lanciato prima dell'inizio delle lezioni, il giovane è riuscito a mettere da parte ben 7mila e 500 sterline.

Per raggiungere la cifra utile a coprire totalmente i costi dell'università serviranno ancora un altro paio di migliaia di sterline, considerato come sia necessario coprire una cifra totale di 13mila sterline. Meno della metà di quanto già incassato, dunque, con Hurst che - come chiarito sempre ai microfoni di Metro - ha ammesso di aver lanciato questa iniziativa con leggerezza e in maniera praticamente casuale.

Mi piacevano i quiz, e ho sempre pensato che sarei stato uno bravo a realizzarli. Ho avuto dei leggeri contatti con i pub dell'est di Londra, perché tutti quelli che scrivono sulla rivista musicale con cui ho collaborato sembravano lavorare in uno di quei locali. Un giorno, l'editore di London In Stereo Jess Partidge ha menzionato l'argomento quiz da pub, e io mi sono detto: dovresti proprio farlo! Lei però mi ha preso sul serio, mettendomi in contatto con un booker.

Bart gag lavagna

Sul perché la scelta del quiz è ricaduta proprio sui Simpson, Sam non ha utilizato giri di parole: trattandosi di una delle sitcom animate più amate al mondo, d'altronde, non era difficile trovare dei consensi.

Tutti amano i Simpson, hanno quel non so che di nostalgico. All'inizio pensavo solo di cominciare con loro, per poi passare ad un altro show, ma la devozione dei fan mi ha portato a focalizzarmi solo su un quiz dedicato ai Simpson. Ormai la serata è diventata una sorta di evento di sub-cultura di nicchia, in cui il quiz rappresenta soltanto uno dei punti focali. Quando si fa il quiz di Halloween, le persone vengono vestite dai personaggi de La Paura fa Novanta o addirittura da meme dei Simpson.

Come il business del quiz sui Simpson è decollato

Partito con una quota di partecipazione minima di una sterlina, il quiz sui Simpson di Sam ha spiccato il volo grazie ai social e a Time Out, che ha permesso all'organizzatore di raccogliere ben 140 adesioni durante la serata d'apertura. Comprese le potenzialità del progetto, Hurst ha fondato la Love Tester Quizzes ed è riuscito a raccogliere continui sold out ogni mese.

Adesso però le adesioni si raccolgono per squadra, con ogni team che al costo di 20 sterline può portare al quiz fino a sei elementi. Cosa porta a casa il vincitore? Dai premi in denaro fino a del merchandising Simpson! E voi, sareste in grado di arrivare fino in fondo?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.