FoxAnimation  

[Spoiler!]

I Simpson avevano previsto anche gli sviluppi di Game of Thrones

di - | aggiornato

Che I Simpson prevedano il futuro non è una novità, ma che addirittura riescano ad azzeccare in anticipo la trama di Game of Thrones è un po' troppo anche per loro!

I Simpson: Bart nelle vesti de Il Cavaliere Ombra

35 condivisioni 0 commenti

Condividi

I Simpson c'hanno preso anche su GOT. Dopo anni e anni passati a pensare come fosse impossibile che autori e sceneggiatori della serie fossero degli onniscenti asceti conoscitori delle stelle e mirabolanti veggenti, ci troviamo costretti ad alzare bandiera bianca. Sì perché è impossibile altrimenti capire come, nella prima della 29esima stagione, la sitcom animata più amata al mondo abbia potuto prenderci anche su quello che è stato uno degli sviluppi più inaspettati di Game of Thrones.

Vota anche tu!

C'avreste mai creduto che I Simpson avrebbero predetto gli sviluppi di GOT?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ora, però, sappiamo come molti di voi siano molto, molto attenti al non beccare spoiler. Ragion per cui vi lasciamo a disposizione un tutorial: avete già visto il quinto episodio dell'ottava stagione di Game of Thrones? Complimenti. In questo caso, infatti, potrete proseguire con la lettura. In caso contrario, invece, vi sconsigliamo caldamente di aprire il contenuto spoiler che troverete qui sotto, a meno che non vogliate rovinarvi la visione della serie.

Attenzione! Possibili spoiler!

La trama di The Serfsons

In super-sintesi, in The Serfsons la famiglia Simpson viene catapultata nel regno di Springfeldia, con la trama che fondamentalmente si basa sul ritrovamento di Jacqueline Bouvier in uno stato avanzato di congelamento, dovuto al morso di un ice walker. Per salvarla urge l'acquisto di un amuleto, il cui costo è però talmente elevato da costringere il nucleo familiare ai salti mortali.

Dopo una serie di vicissitudini, Lisa converte il piombo in oro, finendo però per diventare una maga al servizio del re Quimby, che più tardi la accuserà di stregoneria. Homer, tuttavia, la salverà con l'aiuto di una schiera di contadini che prima sconfiggono gli sgherri magici del sind... cioè, del re, e poi fanno i conti con un drago che verrà battuto grazie al sacrificio della signora Bouvier. La creatura, tuttavia, era anche la fonte di tutta la magia del regno, e questo ha ovviamente gettato il popolo nel turbamento.

Mentre Lisa propone di basare le leggi e la vita della comunità sulla scienza, però, Homer rianima il drago che, per ringraziarli, da fuoco a tutto il villaggio chiudendo un episodio che sa tanto di Game of Thrones, ma anche di Dragonheart, Dungeons & Dragons e pure de Il Signore degli Anelli.

Il parallelismo con l'episodio 8x5 di GOT

Difficile, se non impossibile, non notare l'estrema somiglianza tra l'ultima scena di The Serfsons e quella mostrata in Le Campane, quinto episodio dell'ottava stagione di Game of Thrones.

Distruzione Approdo del ReHBO
La distruzione di Approdo del Re.

Lì, infatti, una Daenerys assetata di vendetta devasta una città intera con il suo Drogon, che incendia e distrugge Approdo del Re incenerendo tutto quello che trova sul suo cammino - schiere infinite di persone incluse -. Un vero e proprio massacro, che richiama dunque la scena di chiusura del primo episodio della 29esima stagione dei Simpson.

Una coincidenza, ovviamente, e comunque piuttosto vaga: nulla a che vedere con la storia del futuro presidente Trump, certo, ma non si può non notare come I Simpson abbiano un certo talento nel creare scenari talmente assurdi da divenire reali!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.