FoxComedy

Il Monopoly Pizza celebra il piatto italiano per eccellenza

di - | aggiornato

Hasbro ha lanciato Monopoly Pizza, una gustosa versione del gioco in scatola più famoso al mondo dedicato al piatto italiano più amato nel nostro Paese e all'estero. Ecco tutti i dettagli.

Il logo di Monopoly Pizza Hasbro

13 condivisioni 0 commenti

Condividi

Qual è il gioco di contrattazione da tavolo più famoso al mondo? Il Monopoly, naturalmente. E qual è il piatto italiano più amato e celebrato nel mondo? Che domande, la pizza! Ebbene, queste due realtà apparentemente così diverse, appartenenti rispettivamente al mondo del gioco e della gastronomia, si sono unite per creare un prodotto unico e a dir poco gradito: il Monopoly Pizza.

Da gustare da soli o in compagnia, la pizza è una delizia di cui gli italiani non riescono assolutamente a fare a meno, un alimento  capace di renderci felici. Proprio per questo non poteva assolutamente mancare una versione del gioco dedicata alla pizza. Quello che rende questa versione del gioco totalmente diversa dalle altre è, innanzitutto, il "gustosissimo" tabellone, temizzato con i gusti più celebri della tradizione italiana (come Margherita, Bufala, con salame piccante, etc.) e con quelli più amati dai giovanissimi (come Wurstel e patatine).

Monopoly pizzaHasbro
Il Monopoly dedicato alla pizza

La sfida che ci propone il gioco sarà quella di acquistare e poi comporre delle ricette di gustose pizze, anziché comprare proprietà per costruirci sopra case e alberghi. Quando con la propria pedina si transiterà su una delle caselle Pizza dell'avversario, occorrerà corrispondere il "Costo per l’assaggio" di quella particolare ricetta ed entrambi i giocatori (si gioca in 2 o 4) andranno a pescare un trancio di pizza in cartoncino contenuto all'interno del gioco. Chi alla fine del gioco avrà il maggior numero di pizze, verrà proclamato da Mr. Monopoly il più grande esperto di pizza.

Pedine Monopoly PizzaHasbro
Le pedine del Monopoly Pizza

Il lancio del "buonissimo" Monopoly Pizza è stato accompagnato da un vero e proprio tour guidato da Vincenzo Falcone Delicious, tra i food-creator più apprezzati in Italia e con un profilo Instagram da centinaia di migliaia di follower. Falcone ha raggiunto le tre più grandi città italiane: Napoli, Roma e Milano per sfidare tre assi della pizza italiana: Gino Sorbillo, Stefano Callegari e Luigi &Vincenzo Capuano, che hanno dato il loro tributo al gioco preparando una personale ricetta speciale dedicata al Monopoly Pizza.

Gino SorbilloHasbro
Il pizzaiolo Gino Sorbillo con la sua pizza dedicata al Monopoly

Il vincitore è risultato Vincenzo che, nella sua Cava de’ Tirreni, dovrà ora scontrarsi contro il Campione del Mondo in carica di Monopoly, il veneziano Nicolò Falcone, con il quale condivide la passione per questo grandioso e intramontabile gioco.

Vincenzo CapuanoHasbro
Al centro il vincitore del tour Monopoly Pizza Vincenzo Capuano

Nato nel 1935, il Monopoly ha alle spalle decenni di storia: da gioco in scatola è approdato con successo anche nel mondo dei Videogame e su Smartphone, Tablet e Pc. Diffuso in 114 Paesi nel mondo e tradotto in 47 lingue, il Monopoly è diventato il gioco di simulazione imprenditoriale più famoso al mondo. Una piccola curiosità: ogni anno nel mondo vengono stampate più banconote del Monopoly che quelle vere.

Tra le tante versioni lanciate in Italia e nel mondo (dedicato a IT, Sailor Moon, Cani e Gatti e tante altre), Monopoly Pizza, lanciato da Hasbro nel 2019, è sicuramente destinato a catturare il cuore di noi italiani: del resto parliamo di pizza e tutti noi sappiamo che "se si fa in quattro per farti felice... è una pizza!"

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.