FoxAnimation  

I Simpson hanno rischiato la censura in Lituania

di - | aggiornato

In Lituania, dopo attente valutazioni, hanno deciso di non censurare alcuni episodi dei Simpson nonostante un gruppo di genitori li ritenesse diseducativi.

140 condivisioni 0 commenti

Condividi

I Simpson hanno passato un brutto quarto d'ora in Lituania. Che poi, quarto d'ora si fa per dire: sì perché nel suddetto paese baltico, infatti, Homer, Marge e compagnia cantante hanno rischiato la censura. Il tutto, stando a quanto riferito dai media locali, sarebbe scattato a causa delle lamentele di alcuni genitori autoctoni, che etichettavano la serie come diseducativa a causa di alcuni contenuti. Sono stati due gli esposti alla RTCL, ovvero la Commissione per la radio e la televisione lituana, che si è mossa immediatamente per cercare di capire se e quanto I Simpson fossero effettivamente diseducativi.

A scanso di equivoci, comunque, il rischio censura era relegato meramente al target di orari: qualora la RTCL avesse dato parere favorevole relativamente agli esposti, infatti, si sarebbe optato verosimilmente per una fascia di trasmissione diversa. Anche questo pericolo, però, è stato scongiurato con il comunicato rilasciato dalla stessa Commissione in data 21 febbraio 2019: come riportato sul proprio sito ufficiale, infatti, l'organo di controllo ha analizzato le denunce presentate, non trovandosi però di fronte a particolari motivazioni che avrebbero giustificato un qualsiasi tipo di censura.

Dopo aver valutato l'indagine compiuta e tutte le informazioni aggiuntive, la Commissione per la radio e la televisione lituana - RTCL - ha deciso di non applicare sanzioni all'UAB All Media Lithuania (emittente che si occupa della trasmissione della serie, ndr) per quanto riguarda le informazioni diffuse attraverso la serie TV I Simpson.

Tutto è bene quel che finisce bene dunque, con RTCL che ha anche sottolineato come da parte dell'emittente coinvolta nella vicenda vi sia stata una massima collaborazione nello svolgimento degli accertamenti. La Commissione, inoltre, aveva anche affidato a tre agenzie esterne il compito di visionare alcuni episodi della serie per valutare eventuali contenuti diseducativi. Anche in questo caso, però, il parere è stato negativo.

Vota anche tu!

I Simpson e la censura: che idea avete riguardo all'argomento?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Nessuna censura per I Simpson, dunque, in Lituania, anche se sono stati diversi i paesi che ne hanno alleggerito i contenuti nel corso degli anni: Giappone, Gran Bretagna e Venezuela sono state soltanto alcune delle zone in cui alcuni episodi sono stati tagliati o modificati. In Cina, invece, furono banditi - assieme a Topolino - nel 2006, salvo poi tornare sulla piattaforma streaming Sohu a seguito di un accordo con Fox nel 2014. In Russia, invece, sono nate spesso polemiche riguardo ad un possibile addio della serie, che comunque continua ad essere trasmessa ancora oggi.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.