FoxAnimation  

I Simpson: il doppiatore di Apu spiega perchè la sua voce è fastidiosa

di - | aggiornato

La voce originale di Apu è universalmente riconosciuta come fastidiosissima: il perché di una scelta simile? Ci ha pensato il suo doppiatore a spiegarlo.

232 condivisioni 0 commenti

Condividi

Immaginatevi di godere, per un paio d'ore, della pace dei sensi. Provate a pensare come sarebbe bello stare per un po' lontani da ogni sorta di inquinamento acustico, urlo o rumore molesto. Ecco, adesso rovinate tutto con la voce di Apu in loop per almeno un'ora! 

A prescindere dal paese in cui vi troviate, una cosa è certa: il doppiaggio di Apu nei Simpson sarà sempre fastidiosissimo. Una scelta, questa, sposata da Hank Azaria nella versione originale e adottata nella quasi totalità delle varie nazioni in cui la sitcom animata è stata esportata. In Italia, poi, la voce del gestore del Jet Market è stata resa davvero unica dal doppiaggio di Manfredi Aliquò, che è riuscito a dare quel tocco di riconoscibilità unica al personaggio grazie ad un gran lavoro di accenti.

Ma, scavando nel passato, ci siamo chiesti: da dove nasce l'irritante voce americana di Apu? Tutta colpa di un dipendente di un 7 Eleven.

In una intervista del 2015, infatti, Azaria ha svelato di essersi ispirato alla figura di un commesso della nota catena di convenience store. L'impiegato, di etnia indiana, si arrabbiò terribilmente con l'attore e doppiatore statunitense - ma di origini ebree - a causa di un atteggiamento ritenuto inaccettabile: il Gargamella dei live action sui Puffi aveva osato bere un Gatorade prima di averlo pagato.

Vota anche tu!

Trovate anche voi che la voce di Apu sia adorabilmente fastidiosa?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Da qui le rimostranze del commesso, che fu praticamente sbeffeggiato da Azaria che cominciò ad imitarlo e a rispondergli a tono. Perché? Perché il doppiatore è solito allenare così la sua aggressività, citazione testuale. Una sorta di specchio alquanto fastidioso utile a far capire alla gente quanto sia indisponente, o - se preferite - un modo alternativo di far sbarellare il prossimo attaccando verbalmente briga.

Una storia, questa, che è stata affrontata anche in The Problem with Apu, documentario di Hari Kondabolu che fece letteralmente scoppiare un caso diplomatico legato al gestore del Jet Market: furono parecchie, infatti, le reazioni contrastanti a seguito delle valutazioni sulla figura socio-culturale dell'impiegato indiano. Pensate che, addirittura, I Simpson risposero agli attacchi sfondando la quarta parete e schierandosi apertamente contro la corrente di pensiero di Kondabolu.

Dopo alcuni rumors che parlarono addirittura di un possibile addio di Apu alla serie, però, gli autori dei Simpson decisero di prendere posizione in maniera chiara e diretta sulla vicenda, specificando come il personaggio non rischiasse affatto un'uscita di scena che, fortunatamente, non si è mai concretizzata.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.