FoxAnimation

Il regista Lee Unkrich lascia Pixar dopo 25 anni

di - | aggiornato

Lee Unkrich decide di lasciare Pixar dopo 25 anni e tanti grandi successi ottenuti. Le ragioni dell'addio sono davvero sorprendenti.

Lee Unkrich il regista di Coco e Toy Story 3 getty images

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Lee Unkrich regista premio Oscar di Toy Story 3 e Coco, dopo 25 anni di onorata carriera ha deciso di lasciare Pixar e il suo lavoro all'interno dello studio di Animazione Disney. 

Unkrich lavorava in Pixar fin dal primo film della compagnia, il primo Toy Story. Successivamente è stato aiuto regista in Toy Story 2, Monster & Co, Alla Ricerca di Nemo per poi dirigere in solitaria Toy Story 3 portandolo al successo mondiale.

Il suo addio a Pixar non è stato traumatico. Il regista non è andato via sbattendo la porta o dopo una lite con qualche dirigente dello studio, né al tempo stesso non ha ricevuto altre offerte da società concorrenti. Semplicemente a 51 anni e dopo 25 anni di carriera ha deciso di dedicare più tempo alla propria famiglia.

Non me ne sto andando per fare film con un altro studio; al contrario non vedo l'ora di trascorrere tempo prezioso con la mia famiglia e di dedicarmi ad alcune mie passioni che finora ho dovuto abbandonare.

Queste le parole con cui Unkrich ha motivato la sua decisione a The Hollywood Reporter. Lo stesso regista ha anche pubblicato una lettera indirizzata ai suoi colleghi (o meglio ex-colleghi di Pixar) in cui sottolinea come per lui sia impossibile "spiegare che esperienza meravigliosa siano stati questi venticinque anni e quanto è stato per me importante lavorare con persone fantastiche e talenti fenomenali. Molti di voi sono diventati parte della mia famiglia e per me è impossibile immaginare di non essere più in Pixar con voi".

Fonti interne a Pixar hanno confermato a The Hollywood Reporter di come si sia trattato di un addio concordato tra le diverse parti e che Unkrich, proprio in previsione di una sua possibile dipartita, non aveva preso più parte a nessun nuovo progetto. Non è da escludere che l'addio di John Lasseter, mentore di Unkrich e co-fondatore di Pixar, legato a problemi di comportamenti discutibili all'interno dell'azienda, possa aver favorito la decisione del regista di Coco.

Alan Horn di Walt Disney Studios ha salutato Unkrich, sottolineando la sua importanza nella creazione dei loro film e il fatto che "farà sempre parte della famiglia Disney-Pixar". Anche Jim Morris, presidente Pixar, ha evidenziato il ruolo fondamentale di Unkrich nello sviluppo di tutti i loro film. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.