FOX

Mario Tennis Aces, la recensione: Nintendo si apre al competitivo

di -

Gli abitanti del Regno dei Funghi tornano a sfidarsi a colpi di racchetta in Mario Tennis Aces, disponibile dal 22 giugno su Nintendo Switch. La recensione di MondoFox.

Mario Tennis Aces Nintendo

6 condivisioni 0 commenti

Condividi

Appesi al chiodo l'iconico cappello rosso e la tuta da idraulico, Super Mario torna a vestire i panni del tennista nell'atteso Mario Tennis Aces, disponibile dal 22 giugno su Nintendo Switch. Vista l'ottima tenuta della versione deluxe di Mario Kart 8, non c'era miglior modo di inaugurare la nuova serie di spin-off sportivi legati al personaggio se non con un titolo sul tennis, da sempre il più apprezzato dagli appassionati tra quelli di questo filone.

Grazie a un codice review concessoci dalla divisione italiana di Nintendo, noi di MondoFox abbiamo avuto modo di testare in anticipo il gioco, valutandone attentamente gli aspetti positivi e negativi - a esclusione dell'online, non ancora disponibile. Eccovi dunque la nostra recensione.

Alla ricerca della Racchetta dell'Infinito

Al contrario di quanto ci si aspetterebbe da un titolo pensato per essere giocato prevalentemente in multiplayer, Mario Tennis Aces presenta ben due modalità da affrontare in singolo: la modalità Avventura e la modalità Torneo.

Senza spoilerarvi troppo, la prima vede Mario e Toad impegnati nella lotta a una malvagia entità che ha trasformato in mummie demoniache alcuni abitanti del Regno dei Funghi, tra cui Luigi. Questa forza oscura trae il suo potere da Lucigna, un'antichissima racchetta alimentata dal potere di cinque gemme che i due saranno chiamati a recuperare prima di fronteggiarla. Si vede che in casa Nintendo la saga Marvel del Guanto dell'Infinito è piaciuta molto.

I match che vi troverete a disputare in questa vostra missione vanno dalle più classiche sfide contro singoli avversari a vari minigiochi di allenamento, utilissimi per apprendere le varie dinamiche di gioco; vincendoli e progredendo nella storia avrete la possibilità di livellare il vostro personaggio - cioè Mario, visto che Toad funge più che altro da supporto morale - e sbloccare racchette e campi da gioco tematici, quest'ultimi utilizzabili anche nelle partite multiplayer.

L'attenzione che il team di Camelot ha riservato a questa modalità è a dir poco ammirevole, soprattutto se pensiamo alla natura sportiva e prettamente multigiocatore del gioco. L'unico neo che abbiamo riscontrato nell'Avventura è un certo sbilanciamento tra le varie tipologie di sfida, che portano alcuni minigiochi - opzionali ai fini della trama - a essere più difficili addirittura delle battaglie con i Boss, spingendo il giocatore a saltarli o lasciarli per ultimi.

Wario e Waluigi posseduti da LucignaHDNintendo

Come vuole il nome, la modalità Torneo propone invece una classica gara a eliminazione diretta con otto partecipanti, pronti a darsi battaglia per vincere gli ambiti trofei Fungo, Fiore e Stella. La difficoltà degli incontri aumenta mano a mano che si avanza di posizione, ma con un po' di pratica riuscirete senza troppi problemi ad accaparrarvi le varie coppe. Purtroppo, completando i tre tornei non si ottiene niente, se non la gloria di aver sconfitto i propri avversari.

Inoltre, siamo alquanto stupiti che il Torneo venga proposto soltanto per il giocatore singolo, in quanto avrebbe rappresentato un'ottima alternativa alle partire libere offerte dalle due modalità per più giocatori presenti in Mario Tennis Aces, ovvero la classica Multigiocatore e la modalità Swing, dove si utilizzano i joy-con come fossero delle racchette da tennis.

Un gameplay strutturato e sorprendente

La grande sorpresa di Mario Tennis Aces è la cura che Camelot ha dedicato alle meccaniche di gioco, con un gameplay solo in apparenza user friendly e molto indirizzato al settore competitivo.

I sedici personaggi presenti al lancio - altri ne arriveranno nei prossimi mesi tramite DLC gratuiti - sono divisi in sei categorie ben bilanciate, capaci di offrire ai giocatori un approccio ai match piuttosto variegato. Qualche esempio: laddove Mario è l'emblema della versatilità, Waluigi è perfetto per chi ama giocare in difesa, mentre il fantasmino Boo ha dalla sua la caratteristica "furbizia" che gli permette di sferrare slice altamente effettati.

Mario contro Donkey KongHDNintendo

Parlando invece delle tecniche, oltre a i cinque colpi base - Top Spin, Slice, Colpo Piatto, Pallonetto e Smorzata, ognuno accompagnato da una scia di colore diverso che ne indica la tipologia - Mario Tennis Aces propone una serie di colpi speciali, in grado di alterare drasticamente gli esiti degli incontri.

Per essere sferrati questi colpi hanno bisogno di energia, accumulabile in un'apposita barra contrastando con successo le mosse degli avversari. Una volta riempita, essa permetterà di utilizzare il tiro speciale di ciascun personaggio, introdotto da una simpatica scenetta e capace persino di frantumare in mille pezzi la racchetta del proprio avversario, garantendovi la vittoria per K.O. Questa particolare opzione, che assieme alla presenza di oggetti estranei sul campo come specchi magici o piante carnivore dona a ogni incontro un sapore molto fantasy e poco realistico, può ovviamente essere disabilitata nel menù delle impostazioni.

A tutto questo si aggiunge infine un comparto grafico colorato e accattivante e una grande cura ai dettagli, elementi che sommati ai precedenti rendono il gioco uno dei migliori capitoli della serie sul Tennis con protagonista Super Mario.

Bowser contro MarioHDNintendo

Quello che manca è la personalizzazione

L'unica vera nota stonata che abbiamo riscontrato in Mario Tennis Ace, a cui ci auguriamo verrà posto rimedio con i vari aggiornamenti resi disponibili nei prossimi mesi, è la quasi totale assenza di contenuti sbloccabili.

Se in Mario Kart 8 Deluxe possiamo personalizzare il nostro bolide scegliendo tra una vasta gamma di ruote e carrozzerie, qui ci sarebbe piaciuto avere a disposizione diversi tipi di racchetta - come quelle presenti nella modalità Avventura - o tenute alternative per i vari personaggi. Anche l'inclusione di soli sei campi appare molto povera rispetto allo sfarzo di piste e stage a cui ci ha da sempre abituato Nintendo.

Inoltre manca totalmente un'apposita sezione dedicata alle statistiche di gioco - come il personaggio più utilizzato, quello che ha perso più partire, etc - nonché un supporto per gli Amiibo, qui del tutto inutili.

La confezione di Mario Tennis AcesNintendo

Il verdetto di MondoFox

Mario Tennis Aces rappresenta un vero e proprio rilancio del franchise tennistico ambientato nel Regno dei Funghi, capace di unire sapientemente la componente ludica a quella più strettamente competitiva.

Forse poco adatto ai giocatori casuali, che rischiano - soprattutto nelle partite online - di venir brutalmente sconfitti dagli avversari a suon di colpi speciali, il titolo trova nel multiplayer il suo centro nevralgico, riuscendo comunque ad accontentare anche il singolo con una modalità Avventura breve ma soddisfacente. Unico neo la quasi totale assenza di statistiche e contenuti sbloccabili, che avrebbero reso l'esperienza di gioco ancora più ricca e completa.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.