FOX

Pokémon Quest su Nintendo Switch: la guida per iniziare a giocare

di -

Pokémon Quest è la nuova avventura gratuita delle colorate creature Nintendo, disponibile su Switch e dispositivi mobile. Scopriamo insieme come muovere i primi passi tra i paesaggi geometrici di isola Cubetti.

Pikachu in versione cubettosa da Pokémon Quest Nintendo

6 condivisioni 0 commenti

Condividi

I fan dei Pokémon stanno per assistere ad uno degli eventi più incredibii dell'intera storia di questo più che ventennale franchise. 

Nintendo e Game Freak hanno infatti recentemente annunciato Pokémon Let's Go Pikachu e Pokémon Let's Go Eevee, due nuovi videogiochi della serie in uscita a novembre su Switch, che si propongono come interessanti - e coloratissimi! - spin-off ispirati al classico Pokémon Giallo. E in grado di interfacciarsi con Pokémon GO, applicazione in realtà aumentata disponibile ormai da due anni sui dispositivi iOS e Android. 

Non solo, per celebrare l'annuncio, la ''grande N'' ha pubblicato, sempre su Nintendo Switch e del tutto a sorpresa, un'esperienza free-to-start dedicata ai mostriciattoli tascabili più famosi del mondo: Pokémon Quest. La stessa è comunque disponibile anche su dispositivi mobile.

La nuova avventura offre comandi molto intuitivi basati sul singolo tocco e ci porta sull'isola Cubetti, suddivisa in diverse aree e livelli da affrontare in compagnia di tre Pokémon. Lottando con i Pokémon selvatici potremo ottenere ingredienti, punti esperienza e pietre P.

Dopo ogni livello potremo tornare alla nostra base, dove equipaggiare i nostri compagni con le nuove pietre P trovate e cucinare piatti con i quali attirare nuovi Pokémon. Questo passaggio va ripetuto fino all'ultimo livello di ogni area, dove troveremo ad aspettatrci un Pokémon decisamente più potente degli altri, da sconfiggere per guadagnare diverse ricompense e accedere all'area successiva.

Appresi gli obiettivi principali, andiamo allora a snocciolare una breve guida per poter avere successo nell'universo di Pokémon Quest. Si tratta di una serie di consigli utili per muovere i primi passi in quella che è, ad oggi, l'avventura Pokémon più ''cubettosa'' di sempre.

Scegliete con cura il vostro Pokémon

Come accade anche nei titoli tradizionali della saga, anche all'inizio di Pokémon Quest dovrete scegliere il vostro primo mostro tra Bulbasaur, Charmander, Squirtle, Pikachu e Eevee. Una scelta che andrà necessariamente ad influenzare l'intera avventura. 

In Pokémon Quest tutti i Pokémon hanno due statistiche di cui tenere conto, vale a dire l'Attacco - che indica il quantitativo di danni che possono infliggere - e i PS - il quantitativo di danni che possono subire.

Pokémon Quest ci porta a combattere sull'isola CubettiHDNintendo
In Pokémon Quest dovremo creare una squadra con statistiche diverse e complementari

Ogni Pokémon possiede così punti di forza e di debolezza. Bulbasaur, ad esempio, sarà più ferrato in difesa, mentre Charmender più votato all'attacco. A differenza degli altri giochi dei Pokémon, i danni subiti non dipendono dal tipo di Pokémon o dal tipo di attacchi che subisce. È tuttavia molto importante comporre una squadra con Pokémon con statistiche e abilità differenti.

Imparate l'arte della cucina

Contrariamente a quanto accade nelle avventure classiche, in Pokémon Quest non si utilizzano le PokéBall, ma dovremo far avvicinare nuove creature prendendole per la gola. 

Nel gioco è infatti stata introdotta la possibilità di cucinare. Dovremo toccare il pentolone al centro della base principale e selezionare gli ingredienti, con ogni piatto - più o meno raro - indicato per attrarre diversi tipi di Pokémon. All'inizio utilizzate ingredienti dello stesso colore, così attirerete Pokémon dal colore simile. Anche la consistenza degli ingredienti fa la differenza. Per attirare Pikachu, ad esempio, dovrete utilizzare ingredienti gialli e ingredienti morbidi.

Potenziate la vostra squadra

Come nei giochi principali, anche in Pokémon Quest ogni Pokémon ha il suo livello.

Esplorando, otterranno quindi punti esperienza così da salire di livello e migliorare le proprie statistiche - Attacco e PS. Dopo le esplorazioni si possono ottenere anche pietre P, che aumentano ulteriormente le statistiche dei Pokémon.

Salire di livello è fondamentale non solo per potenziare la nostra squadra di mostriciattoli, ma anche per far evolvere i vari Pokémon. L'evoluzione è infatti possibile solo salendo di livello, mentre anche lo sparring può essere utile per accumulare preziosi punti esperienza - tenete bene a mente che lo sparring con Pokémon della stessa specie farà guadagnare molta più esperienza al vostro Pokémon. 

Siate avidi di pietre P

Le pietre P sono alcuni degli oggetti più utili presenti in Pokémon Quest. Possono infatti essere equipaggiate nell'Amuleto P dei Pokémon per aumentare le statistiche di Attacco e PS.

Tenete conto che Pokémon più forti in difesa avranno più slot dedicati alle pietre P che aumentano PS, mentre i Pokémon votati all'attacco avranno più slot per le pietre P che aumentano l'Attacco. Alcune rare pietre P forniscono effetti extra, come l'aumento della velocità di movimento o la probabilità di sferrare un colpo potente. 

Pokémon Quest festeggia l'annuncio di Pokémon Let's Go su Nintendo SwitchHDNintendo
Pokémon Quest può essere scaricato gratuitamente su Switch, iOS e Android

Il nostro consiglio è allora quello di potenziare velocemente PS e Attacco, e di equipaggiare al volto una pietra P che conferisce bonus extra, nonostante gli slot siano limitati. Potete poi aumentarli spendendo coupon PM, la valuta di gioco.

Imparate le mosse e a ritirarvi

Ogni Pokémon può imparare ed utilizzare solo una o due mosse alla volta, che variano per raggio d'azione e effetti. Una strategia assolutamente vincente è quella di far arretrare i Pokémon in prima linea con la mossa Boato, per poi colpirli sulla distanza con un altro dei vostri Pokémon.

Naturalmente potrebbe accadere che non siate soddisfatti delle mosse conosciute dai vostri colorati compagni d'avventura. In questo caso è molto utile sfruttare lo Sparring Mosse per fargliene imparare di altre. Esattamente come per lo Sparring Livello, anche in questo caso dovrete salutare l'altro Pokémon, mentre lo Sparring con Pokémon della stessa specie farà aumentare le probabilità di imparare una nuova mossa.

Esistono, in aggiuta, alcune pietre P chiamate Pietre Mossa che possono essere utilizzate per modificare le caratteristiche delle mosse, come la loro potenza e il raggio d'azione.

Anche in Pokémon Quest, apparentemente semplicistico, un combattimento potrebbe mettersi male per la vostra squadra. In questo caso, non abbiate timore di ritirarvi. Nel gioco i nostri mostri avanzano automaticamente verso i nemici e non potete controllare i loro movimenti, ma quando necessario potrete aiutarli utilizzando l'icona della ritirata sulla parte destra dello schermo.

Questa strategia è assai efficace contro i boss di fine livello. Gli attacchi più devastanti di questi Pokémon hanno infatti bisogno di un po' di tempo per caricarsi, e proprio in quesa occasione potrete ridurre i danni subiti facendo ritirare i vostri Pokémon.

Eseguite l'accesso ogni giorno

Pare banale, ma è fondamentale ricordarsi di eseguire l'accesso al gioco ogni giorno.

In questo modo non andranno solo a rinnovarsi i Pokémon presenti nella nostra base, ma riceveremo in regalo anche alcuni coupon PM. Altri potranno essere conquistati completando i vari obiettivi giornalieri, così da ottenere anche ingredienti aggiuntivi con i quali cucinare le nostre ricette.

Cosa ne dite, ora vi ritenete pronti per dare il via al vostro avventuroso viaggio sull'isola Cubetti?

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.