FOX

Da La La Land a La Bella e la Bestia: i migliori film romantici del 2017

di -

Amanti sfortunati, sposi innamorati e coppie ostacolate dal destino hanno rappresentato i film romantici del 2017: ecco i migliori dell’anno.

Una scena di La La Land

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il successo improvviso e osannato di La La Land, film rivelazione 2017 di Damien Chazelle, non ha solo rispolverato il genere romantico-musical, un segmento della Hollywood dorata anni ’50, ma ha anche risposto al bisogno dell’immaginario contemporaneo di sogni e storie d’amore assolute. Eppure il musical di Chazelle non è stato l’unico bardo del 2017 di grandi storie d’amore: ci sono state anche commedie romantiche, storie sentimentali struggenti, favole erotiche e ritratti graffianti.

Se siete appassionati delle storie d’amore sul grande schermo di genere drammatico, comico, thriller o erotico, ecco quali sono i titoli 2017 che (se ve li siete persi) dovete assolutamente recuperare.

La La Land

La La Land è Los Angeles, un luogo così sognante da essere in grado di modificare la realtà e sublimarla con la forza prorompente dell’arte o del musical che è in grado di trasfigurare la quotidianità in bellezza. A Los Angeles l’aspirante attrice Mia e l’aspirante jazzista Sebastian vengono travolti da un vortice, quello di un amore che deve – inevitabilmente – confrontarsi con il sogno individuale. Ma, qualunque cosa succeda, qualunque cosa possa infrangere l’estasi delicata e poetica tra Mia e Sebastian, c’è sempre il mondo del sogno hollywoodiano, che con il suo linguaggio rende la realtà una favola.

La Bella e la Bestia

Il live-action disneyano racconta l’amore travolgente tra una ragazza di campagna con l’hobby della lettura e un ex principe trasformato in Bestia da un sortilegio ed è assolutamente fedele alla formula originaria del film d’animazione, che ha fatto sognare telespettatori di ogni generazione. Emma Watson ha impresso fermezza e dolcezza alla sua Belle, uno dei personaggi disneyani più riusciti di tutti i tempi, mentre un folto gruppo di comprimari di livello (da Emma Thompson a Ewan McGregor) ha regalato di nuovo al pubblico i vari Lumière, Mrs. Brick senza perdere nulla dell’incanto di un tempo. La Bella e la Bestia è una storia d’amore sempre attuale, che svela un messaggio tanto classico quanto assolutamente contemporaneo: la vera bellezza arriva dal cuore.

Cinquanta sfumature di nero

Secondo capitolo della trilogia adattata dai romanzi di E. L. James, Cinquanta sfumature di nero ha giocato su un marketing costruito intorno all’impalpabilità e alla malizia di un raffinato ballo in maschera, una delle scene centrali del film. La storia è fedele al romanzo e prosegue con le gesta drammatico-erotiche di Anastasia Steel, giovane editor alle prese con un amore potenzialmente malsano, e Christian Grey, miliardario con il pallino del sadomaso. Il secondo capitolo mostra un’Ana restia a tornare insieme a Christian e un Christian appassionato, esoso con i regali e insistente per ricostruire la storia d’amore più pura che abbia mai avuto. Può piacere o non piacere, ma per gli amanti del genere romantico-soft erotico Cinquanta sfumature di nero è praticamente un passaggio obbligato del 2017.

Per gli appassionati della trilogia, l'8 febbraio 2018 uscirà l'ultimo capitolo, Cinquanta sfumature di rosso.

40 sono i nuovi 20

Reese Witherspoon, con l’aria da eterna bambina, era la candidata perfetta per rappresentare sul grande schermo una “40enne non 40enne”. Bellissima, smart, fashion e corteggiata, la sua Alice Kinney inaugura un nuovo trend generazionale, quello di una fascia d’età che presenta un appeal assolutamente irresistibile. La storia racconta di una donna neodivorziata che riscopre sé stessa anche grazie all’incontro con 3 giovani registi. Il genere commedia romantica con inserti comici e ironici rende il film divertente e godibile, anche e soprattutto grazie all’innata vis comica dell’attrice protagonista. 

Tulip Fever

Il contesto è quello, lontano e incantato, dell’Olanda del XVII secolo. L’amore proibito nasce dal fatto che un ricco mercante ha voluto rendere felice la giovane (infelice) moglie regalandole un ritratto commissionato a un giovane artista. Quello che l’uomo non ha calcolato è che la bellissima Sophia avrebbe potuto innamorarsi del pittore Jan. La relazione pericolosa non tarda ad arrivare e conduce i due a una fuga disperata, nella speranza quasi surreale di poter vivere con serenità il loro amore. I due cercano di sfuggire al marito di lei, tanto controllato quanto sempre più consapevole, addentrandosi nel folkloristico mercato dei tulipani di Amsterdam.

Appuntamento al parco

Diane Keaton e Brendan Gleeson sono i protagonisti di questa commedia british sul genere “oldies but goldies” che racconta lo scoccare della scintilla tra due persone non giovanissime. La storia parla di una neovedova sommersa dai debiti che incontra un burbero e anticonformista senzatetto che vive nel parco di fronte a casa sua, parco che potrebbe essere abbattuto da un momento all’altro per fare posto a un nuovo comprensorio di appartamenti di lusso. Mentre i due scoprono gradualmente uno il mondo dell’altro, il regista Joel Hopkins prova a riprodurre il miracolo alchemico di Notting Hill, rendendo omaggio nella storia d’amore a una città romantica e piena di scorci spettacolari come Londra.

Song to Song

Terrence Malick, che ci ha abituato alle ellissi gigantesche e all’antinarrazione, ci racconta un doppio triangolo amoroso sullo scenario musicale della città in trasformazione di Austin. La città è raccontata da Malick come una “terra promessa” dove l’arte potrebbe dare una nuova possibilità di redenzione nonché felicità. Ma i tentativi amorosi raccontati dal dramma sono destinati a fallire: BV, Faye, Cook e Rhonda intrecciano le loro vite in modo quasi casuale, senza rendersi conto che bugie, incomprensioni, errori e superficialità porteranno all’(auto)distruzione.

Loving

Tratto da una storia vera, Loving parla dell' more tra i coniugi Richard e Mildred, decisi a sposarsi e amarsi nonostante le leggi razziali della Virginia del 1959 non lo permettessero (le unioni matrimoniali tra etnie diverse erano punite con il carcere). I coniugi Loving si rifiutano di fuggire e preferiscono restare a portare avanti una quieta ma decisa battaglia contro le istituzioni, che alla fine coronerà la loro storia e sarà di grande aiuto per tanti altri come loro. La protagonista Ruth Negga è stata candidata all'Oscar come Miglior attrice protagonista.

La battaglia dei sessi

In questo film tratto da una storia vera, un’imbruttita Emma Stone rappresenta sul grande schermo la campionessa di tennis Billie Jean King che gareggiò contro l’arrogante Bobby Riggs, fermo nella convinzione che le donne fossero inferiori nella vita come, soprattutto, sul campo sportivo. La sfida di Billie a Bobby, che fece scalpore sui media e fece chiacchierare tantissimo giornalisti, opinionisti e sportivi, rappresentò un atto provocatorio femminista, un minuscolo tassello che portò a trasformazioni sul piano sociale e civile, nonché a paghe più eque tra sportive e sportivi. Nello scontro frizzante c'è anche il posto per una storia d'amore struggente, quella tra la King e della parrucchiera Marilyn Barnett.

The Big Sick - Il matrimonio si può evitare... l'amore no

Commedia etno-romantica, The Big Sick racconta la storia di Kamail, autista Uber e comico che subisce le pressioni della sua famiglia che vorrebbe che lui sposasse, a breve, una ragazza pakistana come loro. Ma Kamail, inaspettatamente, s’innamorerà di una ragazza caucasica che studia psicologia: Emily. Il film è ispirato alla storia vera di Emily V. Gordon e Kumail Nanjiani, sceneggiatori di The Big Sick. Il tema interraziale e delle differenze culturali racconta come, all’interno di una metropoli americana globalizzata, queste specificità siano destinate a infrangersi di fronte a qualcosa di potente e fortissimo come l’amore.

Il domani tra di noi

In questo film romantico di sottogenere survivor, Kate Winslet e Idris Elba (che interpretano Ashley e Ben) si ritrovano unici superstiti di un aereo privato precipitato tra le montagne innevate del Colorado. I due sopravvivono, consapevoli che i soccorsi difficilmente arriveranno e che devono trovare nel più breve tempo possibile un modo per salvarsi e non morire di stenti e per le ferite provocate dall’impatto. Nel momento più drammatico e difficile della loro vita, Ashley e Ben si scopriranno (inaspettatamente) in balia di una strana e pericolosa attrazione.

Ogni tuo respiro

Il film diretto da Andy Serkis, star della motion capture, racconta la storia vera di un ricco 28enne avvocato, Robin Cavendish, appena sposato e innamoratissimo della moglie, che rimane invalido a causa della poliomielite contratta in Africa nel 1958. Attaccato a un respiratore, Robin (così legato alla propria vita e innamorato dell’amore) subirà un crollo e una forte depressione, ma sarà la moglie a fargli scoprire un’importante verità: essere vivo non è poco, è un dono a cui rendere grazie ogni giorno. E Robin, proprio grazie al sostegno della moglie. troverà il modo per vivere, anche da invalido, nel migliore dei modi.

Che ne dite? Quali di questi film avete preferito? Quale, se non li avete visti, vi incuriosisce di più?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.