FOX

Halloween, una mappa interattiva mostra 50 fatti assurdi in tutto il mondo

di -

Se credete di sapere tutto sulla festa di Halloween vi sbagliate. Thomas Cook ha raccolto 50 tra leggi, tradizioni e luoghi spaventosi sparsi per il mondo. Siete sicuri di conoscerli tutti?

L'immagine della mappa di Thomas Cook

38 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Siete amanti della notte più spaventosa dell’anno? Allora questa mappa interattiva vi piacerà.

Se siete convinti che Halloween sia solo zucche, dolcetti e film horror vi sbagliate di grosso, il 31 ottobre è pieno di divieti assurdi e tradizioni grottesche sparse per tutto il globo. Per questo motivo Thomas Cook ne ha racchiuse 50 in una mappa interattiva consultabile sul suo blog.

All’interno possiamo trovare una catalogazione di leggi, tradizioni e luoghi più spaventosi legati alla festa di Halloween. Ecco alcuni esempi:

Le leggi più strane

  1. In alcune zone della Francia è vietato vestirsi da clown se si ha più di 12 anni. Quest’anno sarà un vero problema non trasgredire per gli amanti di IT!
  2. A Dublino, negli Stati Uniti e in altre parti del mondo è vietato coprirsi completamente il volto ed essere quindi irriconoscibili. Perciò mettete da parte il costume di Iron Man, a meno che non scegliate di travestirvi da Tony Stark.
  3. Nel Delaware (USA) non sempre i bambini hanno la fortuna di festeggiare Halloween, questo perché se il 31 ottobre cade di domenica gli amanti di trucco e maschere potranno farlo solo dalle 18 alle 20… del giorno prima. Perciò organizzate un bel viaggio nel 2021, altrimenti niente “dolcetto o scherzetto”.
  4. In base al regolamento di condotta dettato dall’Università di Birmingham, dal 2013 è vietato andare alle feste universitarie con i sombreri, per evitare che qualcuno possa offendersi. Altro divieto per il medesimo motivo riguarda i costumi del gruppo Village People. Politicamente corretto o razzismo regolamentato?

Tradizioni dal mondo

  1. Partiamo dall’Austria per scoprire le antiche tradizioni più oscure legate al mondo dei morti. Per tutta la prima settimana di novembre pane e acqua vengono lasciati fuori casa e all’interno viene lasciata una candela accesa durante tutte le notti per accogliere le anime dei cari defunti.
  2. Gli integerrimi tedeschi, nella settimana dopo Halloween, si apprestano ad accogliere gli spiriti dei familiari defunti nelle proprie case. Per garantirne l’incolumità nascondono tutti i coltelli presenti in casa, in modo che le anime non possano ferirsi. Passa in secondo piano il fatto che siano già morti! Come dire… l’importante è il gesto.
  3. Sempre in Germania, l’1 novembre è vietato suonare musica ad alto volume o ballare in tutti i luoghi pubblici. Questa festività viene considerata come momento di riflessione e tranquillità e celebrarla in un altro modo sarebbe un oltraggio alla memoria dei defunti.
  4. La tradizione più strana in assoluto è forse quella che si verifica in Romania per la festa di Sant’Andrea. Per tenere lontani gli spiriti maligni è necessario mangiare dell’aglio la notte del 30 novembre e poi collocarlo davanti a tutte le porte, le finestre e i camini della casa per impedirvi l’accesso. Altri invece mangiano pane salato tradizionale nella speranza di incontrare la persona che sposeranno. Magari sarà colei che gli offrirà dell’acqua!

Le mete più spaventose

In questa divertente mappa interattiva, con tanto di leggenda e icone sparse sulla cartina, non poteva mancare la sezione dedicata ai luoghi infestati e alle mete più inquietanti di tutto il mondo.

  1. A Melbourne, presso il Princess Theatre, Frederick  Baker è considerato il membro eterno del cast. Il talentuoso cantante baritono morì nel 1888 durante la sua interpretazione di Mefistofele in Faust. Baker è stato visto dal resto del cast mentre raccoglieva i suoi strumenti di scena… subito dopo la sua morte.
  2. In Colombia un particolare parco si crede sia protetto dallo spirto di un giovane biondo dagli occhi azzurri che dava da mangiare alla colombe proprio lì 300 anni prima. Pare infatti che chiunque maltratti gli uccelli in questione venga tormentato dall’anima del giovane.
  3. Per concludere la carrellata di luoghi infestati e affascinanti per gli amanti del genere andiamo in Germania, dove si trova un Castello con un particolare inquilino. Pare ci sia lo spirito di una giovane donna vestita di bianco che ogni notte, a mezzanotte, viene vista all’ingresso delle rovine. Solitamente passeggia nel giardino fino a raggiungere una roccia coperta di muschio per sedervisi.

Cosa c'è in Italia di legato ad Halloween?

Ovviamente siamo curiosi di sapere quali leggi, tradizioni e luoghi infestati in Italia sono presenti sulla mappa interattiva. Eccoli:

  1. Secondo Thomas Cook, in Sicilia i bambini festeggiano Halloween come un Natale anticipato. La mattina seguente si svegliano trovando regali e dolci portati dagli spiriti la notte precedente. Questo pare serva per creare un legame tra i nipotini e i nonni e bisnonni che non hanno mai conosciuto.
  2. Scorrendo ancora sulla mappa possiamo trovare un’altra bizzarra tradizione legata al giorno di Ognissanti. In questa occasione si cucinano grandi torte a forma di fagiolo (che dovrebbero rappresentare i volti dei morti) e si fa una grande festa per i cari defunti, lasciando le porte aperte per permettere agli spiriti di entrare. Inoltre, alcuni lasciano dei fiori freschi sulla tomba di sconosciuti.
  3. Ma le stramberie non sono finite, pare che il luogo infestato scelto in Italia sia proprio il Colosseo. Alcuni testimoni affermano di aver sentito applausi e urla quando il monumento è abbastanza vuoto. Turisti e dipendenti si sono sentiti toccare da gelide presenze e spingere da insolenti spiriti. Il tutto contornato da qualche ruggito di leone udito in lontananza.
  4. Ma, dulcis in fundo, ecco il romanticismo italiano che esce fuori nei momenti meno opportuni. Che ci crediate o no, secondo Thomas Cook ha riportato che alcuni uomini italiani usano la notte di Halloween per dichiarare il proprio amore alla bella amata. Come se non bastasse, l'anello di fidanzamento viene nascosto in una scatola di fave (avete capito bene), poiché ritengono contenga le anime dei familiari defunti. Come si fa a dire di no ad una proposta del genere?

LEGGI ANCHE: Halloween, una lista dei migliori costumi e make-up a tema cultura pop

Verità o finzione, suggestione o scetticismo poco importa: gli amanti del mistero e delle tradizioni occulte possono divertirsi in ogni parte del mondo.
E voi cosa farete la notte di Halloween?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.