FoxAnimation

Il trailer di Gatta Cenerentola, il lungometraggio animato in arrivo a Venezia

di -

Film d'animazione ad otto mani, Gatta Cenerentola ci trasporta in una Napoli distopica di un futuro non troppo lontano.

43 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Gatta Cenerentola è il titolo del lungometraggio animato diretto da Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Alessandro Rak e Dario Sansone. Sebbene il primo trailer sia stato pubblicato nel 2015, soltanto adesso il film può considerarsi ufficialmente un prodotto finito. Proprio per questo vale la pena di soffermarsi su questo interessante progetto animato made in Italy, che sembra aver molto da dire, sia sul piano tecnico che su quello narrativo.

Prodotto da Mad Entertainment (già produttori de L'arte della felicità, diretto dallo stesso Alessandro Rak), Gatta Cenerentola si avvale delle voci di Alessandro Gassman, Maria Pia Calzone, Massimiliano Gallo, Mariano Rigillo e Renato Carpentieri.

Il film verrà inoltre presentato al prossimo Festival di Venezia 2017, presente nella sezione Orizzonti (dedicata alle nuove tendenze espressive del cinema mondiale), prima di essere distribuito da Videa, che tuttavia non ha ancora rivelato la sua data d'uscita.

Il titolo richiama una celebre opera teatrale di Roberto De Simone, che in comune con l'opera dei quattro registi ha la stessa fonte di ispirazione: un racconto contenuto nella raccolta di Giambattista Basile Lo cunto de li cunti (proprio il libro che ha ispirato Il Racconto dei Racconti - Tale of Tales di Matteo Garrone). Ma Gatta Cenerentola è invece ambientato nella Napoli di un futuro non troppo lontano, dove illegalità e avidità regnano sovrane.

Sinossi ufficiale di Gatta Cenerentola

Cenerentola è cresciuta nella Megaride, una nave attraccata al porto di Napoli da ben più di 15 anni. Suo padre, ricco armatore della nave e scienziato, è morto portando con sé i segreti della nave e il sogno di una rinascita del porto. Cenerentola vive da allora nell'ombra di una temibile matrigna e delle sue perfide sei figlie. La città in cui vive versa nel degrado e ripone le sue speranze in Salvatore Lo Giusto, detto 'o Re, un ambizioso trafficante di droga. Quest'ultimo, d'accordo con la matrigna, sfrutta l'eredità dell'ignara Cenerentola per fare del porto di Napoli una capitale del riciclaggio. La nave, infestata dai fantasmi-ologrammi di una tecnologia e di una storia dimenticate, sarà il teatro dell'intera vicenda e metterà in scena lo scontro epocale tra la miseria delle ambizioni del presente e la nobiltà degli ideali del passato. Il futuro della piccola Cenerentola e della povera città di Napoli sono legati ad uno stesso sottilissimo filo...

Gatta Cenerentola, il film animato prodotto da Mad Entertainment

Come spiega Ansa, il film è realizzato unendo le tecnologie 3D e 2D ed utilizzando il paint over, una tecnica che permette di "riverniciare" le immagini in post-produzione regalandogli un aspetto simile a quello delle pennellate. A questo va inoltre aggiunta la creazione di ambienti visuali molto dettagliati, resa possibile da un software open source come Blender (un software free che permette diverse opzioni, tra cui l'animazione e il rendering di immagini tridimensionali). E come si può vedere dal teaser in apertura di questo articolo, l'impressione che si ha è proprio quella di un racconto per immagini magico ed insieme visivamente credibile.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.