FoxAnimation  

#MyAnimation - Krusty il Clown: scegliete i vostri episodi preferiti!

di -

Il protagonista di #MyAnimation, questa volta, è Krusty il Clown. Oggi vi raccontiamo un po' della sua storia: correte a votare i vostri episodi preferiti per rivederli in onda su FoxAnimation!

In foto Krusty il Clown

100 condivisioni 0 commenti 4 stelle

Share

Tutti i fan dei Simpson si saranno chiesti almeno una volta com'è nato il personaggio di Krusty il Clown

Krusty il Clown è un attore e comico di stand-up comedy di origini ebraiche, il suo vero nome è Herschel Pinchas Yerucham Krustofski ed è figlio di un rabbino che non ha mai apprezzato le sue doti artistiche. Inizialmente, Matt Groening affiancato dagli sceneggiatori della serie, aveva immaginato Krusty come alter-ego di Homer, però sarebbe stato troppo complesso portare avanti trame e sottotrame per oltre 20 stagioni. Le dipendenze sono alla base dei personaggi di Homer e Krusty, il primo devoto all'alcol e a Marge, il secondo assuefatto da droghe e anch'egli dagli alcolici.

Il personaggio di Krusty si ispira ad un clown realmente esistito di cui Matt Groening era fan, Rusty Nails, mentre in un'altra occasione, il papà dei Simpson fu rincorso da un clown muto.

Un personaggio borderline e sopra le righe, sempre in lotta con sé stesso e con i demoni del suo passato. Un'icona che più invecchia e più si lacera con il tempo, questo è Krusty. È vero, c'è una nota di drammaticità in queste parole, ma pochi personaggi hanno toccato picchi così cupi come il protagonista di questo articolo.

Per Bart e i bambini di Springfield, Krusty è il simbolo del divertimento e della leggerezza, presentatore del The Krusty the Clown Show, detiene un fast food omonimo e una linea di giocattoli/gadget che lo hanno reso uno degli uomini più ricchi di Springfield. Dietro la maschera però, c'è un uomo avaro e legato solo ai soldi.

Il Krusty Burger è difatti un ristorante di pessima qualità, con carne scadente e poco interesse per la pulizia del locale e per la salute dei clienti. 

Nelle prime stagioni dei Simpson, Krusty ha sempre del cerone bianco sul volto, successivamente si è scoperto che la patina bianca sul volto è dovuta agli abusi di alcol e droghe nel tempo. La vita delle star non è mai facile e spesso si deve tener conto delle persone che licenzi o che umili nel corso della carriera. Una di questa è l'ex collega e amico Telespalla Bob, divenuto non solo la nemesi del pagliaccio ma uno dei personaggi più amati in assoluto della serie TV. Telespalla Bob era geloso del successo di Krusty mentre lui era lo zimbello di corte durante il programma televisivo, una persona colta e relegato incessantemente in una coltre d'insuccesso. La frustrazione porta Telespalla Bob a voler incastrare Krusty per diventare lui, presentatore di uno programma stand-alone per bambini. Così Bob, inscena una finta rapina nell'episodio Krusty va al fresco travestendosi da Krusty. Bart e Lisa però scopriranno il misfatto e lo faranno arrestare. L'ossessione di Bob per Bart, la voglia di assassinarlo, nasce proprio dopo l'arresto per questo avvenimento. 

Oltre a Telespalla Bob, la sua spalla storica è Telespalla Mel, altro personaggio colto e molto professionale che, a differenza del sopracitato killer, ascolta e rispetta sempre Krusty, salvo qualche rara frecciatina. Mentre la moglie partoriva, Mel è stato costretto da Krusty a restare in studio per lavorare. 

Sarà proprio Krusty il Clown il protagonista del prossimo appuntamento con #MyAnimation: da oggi potete votare i vostri episodi preferiti da rivedere in onda su FoxAnimation!

Pronti?

Ecco il nostro sondaggio! 

#MyAnimation - Krusty il Clown: votate i vostri episodi preferiti!

Vota

Nel frattempo, vi lasciamo con un'intervista al doppiatore di Krusty il Clown, Fabrizio Mazzotta!

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.